Regione del Veneto post Bataclan: il messaggio e i ringraziamenti dell’Assessore Donazzan

Regione del Veneto post Bataclan: il messaggio e i ringraziamenti dell’Assessore Donazzan

La musica, i colpi di kalashnikov, le urla. Lo scenario è quello dell’attentato terroristico del Bataclan di Parigi. Per rivivere la strage dell’Isis del 13 novembre 2015, in cui morirono 90 persone, l’architetto Paolo Beleù e lo scrittore e regista Giancarlo Marinelli hanno realizzato una sorta di film da vedere coi visori per la realtà virtuale. Una ricostruzione choc all’interno della grande area della Regione del Veneto a JOB&Orienta che ha fatto molto discutere.

L’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione del Veneto, Elena Donazzan ha voluto ringraziare così tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del progetto e dello stand: “quest’anno Giancarlo Marinelli si è veramente superato, offrendo ai visitatori di JOB&Orienta un’esperienza unica, che parte dal terribile attentato al Bataclan per guardare oltre… Voglio esprimere un ringraziamento particolare a tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del cortometraggio in virtual reality: innanzitutto ai bravissimi ragazzi di Tema Cultura, che hanno reso in modo corale, convincente e senza sbavature quella drammatica situazione che in pochi secondi ha trasformato una festa in una tragedia. Bravi.
E grazie anche a Giovanna Cordova che li ha preparati e diretti, e alla band “The Quest”, che si è prestata con la propria musica per ricreare quel momento.
Insomma, un grazie a 360 gradi (come la VR), per aver contribuito ad un risultato importante, che si è imposto all’attenzione dei media per l’efficacia e per la forza di un messaggio: noi abbiamo il coraggio di ricordare quello che è successo per guardare a domani con una volontà nuova”.